Emozionarsi Leggendo

Percorso di Biblioterapia dello Sviluppo

Mathilda

Perché leggere ti cambia la vita

Biblioterapia e Shared Reading indicano un modo particolare di utilizzare la lettura dei libri per vivere meglio. E’ uno strumento che esiste dal 1916 e ha un vasto campo di applicazione.

A chi è utile?

A tutti coloro che amano leggere. Non conta quanto e che tipo di libri vengono letti: l’amore, o almeno l’interesse per la lettura, sono l’unico requisito richiesto.

Presentazione giovedì 19 marzo ore 18.30

Programma incontri

Diventare lettori di se stessi per ri-narrarsi fra le righe

CICLO DI 5 INCONTRI SULLA LETTURA DELLE EMOZIONI

Non esiste una definizione univoca di gioia, rabbia, tristezza, ecc. Non tutti proviamo la stessa emozione di fronte al medesimo gesto. Eppure ci sono alcune caratteristiche (generali) che ci fanno riconoscere un’emozione piuttosto che un’altra. Noi abbiamo scelto per i nostri incontri emozioni “universali” che abbracciano le nostre vite. Talvolta possiamo ri-conoscere quella sensazione nelle parole o nelle descrizioni degli altri. Ma c’è differenza tra un’emozione provata nella vita quotidiana o nella lettura? Ci sono emozioni che non sappiamo nominare, o cogliere. Riecheggiano da vissuti infantili a lungo sopiti, nati dai gesti delle persone che stavano intorno a noi. Leggiamo o vediamo una frase e ci sentiamo smuovere, non sappiamo cos’è. Queste emozioni utilizzano canali pre-verbali e si mostrano a noi attraverso il nostro corpo, nel presente, a ribadire come noi siamo un tutt’uno tra mente e corpo.

Verranno proposte letture brevi per affrontare e conoscere insieme ai testi il proprio sentire, per giungere a una definizione condivisa di ciò che, attraverso le parole, le emozioni ci comunicano nella vita di tutti i giorni. I partecipanti potranno a loro volta proporre letture personali da condividere con il gruppo.

Giovedì 26 marzo ore 20.30 – La gioia

 “Mia cara, nel bel mezzo dell’odio ho scoperto in me un invincibile amore. Nel bel mezzo delle lacrime ho scoperto in me un invincibile sorriso. Nel bel mezzo del caos ho scoperto in me un invincibile tranquillità. Ho compreso, infine, che nel bel mezzo dell’inverno vi era in me un’invincibile estate. E ciò mi rende felice”. (Albert Camus)

Giovedì 2 aprile ore 20.30 – La tristezza

“Non è ancora autunno, nell’aria non c’è ancora il giallo delle foglie cadute o la tristezza umida del tempo che più tardi si farà inverno. Ma c’è una traccia di tristezza anticipata, un dolore indossato per il viaggio, nel sentimento in cui siamo vagamente attenti ai diffusi i colori delle cose, al tono diverso del vento, alla quiete più grande che, quando scende la notte, si diffonde nella presenza inevitabile dell’universo”. (Fernando Pessoa, Il Libro dell’Inquietudine)

 Giovedì 9 aprile ore 20.30 – La colpa e la vergogna

 “Il prigioniero e il carceriere. Il prigioniero che combatteva per la libertà e il carceriere che eseguiva gli ordini di un meccanismo più grande di lui. L’uomo che era stato privato di ogni diritto e l’uomo che invece sorvegliava affinché quei diritti non potessero essere riconquistati in alcun modo. Due poli di una sfida, di un legame impari, diseguale ed estremo. Due individui messi nelle condizioni di perdere la propria umanità”. (Federico Pace, Scintille)

 Giovedì 16 aprile ore 20.30 – La paura

 “La mente confusa è la mente che, rimuginando sulle cose, si congela in un punto. Nel non restare in alcun luogo, la mente abile è come l’acqua, la mente confusa è come il ghiaccio”. (Kahlil Gibran)

 Giovedì 23 aprile ore 20.30 – La rabbia

 “Rimasero per qualche minuto immobili come chi, sull’orlo del sonno ove l’incubo sta in agguato, cerca di difendersi, pur sapendo che si giunge al mattino soltanto attraverso le ombre”. (J.R.R. Tolkien)

Relatrici: Irene Monge (filosofa della narrazione) e Monica Venturi (psicologa costruttivista)
Per info: Irene 333 4402261
irene.monge.93@gmail.com oppure monicaventuri09@gmail.com

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...